Oman. Oasi di montagna, fortezze, deserti e mare

: VIAGGIO IN AUTONOMIA-SOLO CON GUIDE LOCALI
Date prossime partenze: tutto l'anno. Da maggio a settembre il viaggio è sospeso

L'Oman rappresenta l'autentico mondo arabo, finora intaccato solo parzialmente dalla eccessiva opulenza che il petrolio ha indotto nei vicini Emirati. Il programma tocca numerose delle "attrazioni" classiche ma diluite secondo uno dei nostri criteri-chiave, quello di prendersi tempo a sufficienza per esplorare senza correre troppo. Visita della piacevole capitale Muscat col mercato del pesce, la Corniche, il Forte e il souk di Muttrah, introduzione al paese, ed Athaiba beach. Poi con un mezzo a nolo verso est sulla costa fino a Wadi Shab, canyon di grande bellezza, trekking facile e bagni tra le rocce. Soggiorno quindi a Ras Al Hadd, punta estrema orientale della penisola arabica, bagni in un mare pulito e sicuro. Si visita la città di Sur, emblema della storia marinara del paese, e quindi visita guidata nell'Area Protetta di Ras el Jinz dove le tartarughe marine vengono a deporre le uova, dal mare alla sabbia, per poi tornare in mare. Si prosegue quindi per Wadi Bani Khalid, altra oasi gradevolissima. Poi il deserto del Wahiba, fino alla zona di Qihayd dove le dune del deserto raggiungono il mare, due pernottamenti in campo tendato. Quindi si torna verso ovest a Nizwa, capitale del regno omanita durante il VI-VII secolo, e da qui a Jabal Shams, il Grand Canyon d'Arabia a 2500 metri: facciamo una passeggiata spettacolare nel canyon stesso. Poi ancora Jibreen con il suo castello del XVII secolo e Bahla, col suo forte grandioso, patrimonio dell'Unesco e due 2 notti a Misfat, in una interessantissima guest house di villaggio, la cui presenza contrasta la tendenza all'abbandono dello stesso. Nel paese vecchio, situato in un'oasi, si va solo a piedi: visita guidata ed approfondimento del sistema irriguo ottenuto con canali detti aflaj, che distribuiscono l'acqua delle sorgenti di montagna alle piantagioni e all'abitato. Visitiamo anche il paese di Al Hamra, parzialmente abbandonato. Quindi ritorno a Muscat, da dove ci aspetta un'escursione in mare a vedere i delfini, poi ad osservare dall'esterno i forti portoghesi di Jalali e Mirani, e a fare snorkeling. Infine ultimo giorno libero nella capitale per acquisti e altre attrazioni locali, tipo l'immensa moschea nuova. Il visto si fa all'arrivo all'aeroporto di Muscat.


Quota da pagare in Italia €: 1200
Cassa in corso di viaggio €: 900 su base 14 giorni
Cosa finanzia:

Oman. Oasi di montagna, fortezze, deserti e mare

pdf_icon
Volantino Viaggi  2018

in gruppo e in autonomia

 

 

Giustizia (anche nei viaggi)

RAM - Eventi del mese

Ram Viaggi srl